martedì 16 maggio 2017

FINANZIARE PROGETTI SOCIALI CON FONDI PUBBLICI E PRIVATI SI PUO'? UN CORSO SPIEGA COME FARE

WORKSHOP TEMATICO
FINANZIARE PROGETTI SOCIALI CON FONDI PUBBLICI E PRIVATI
ROMA, 23 GIUGNO 2017
Corso breve sui Fondi europei e privati disponibili per il settore sociale

Questo workshop è una novità nel panorama dei corsi di formazione. Organizzato da Obiettivo Europa (www.obiettivoeuropa.it) con la collaborazione di Prodos Academy (www.prodosacademy.com), il workshop fornisce ai partecipanti il panorama completo delle opportunità di finanziamento disponibili per il settore sociale

Le organizzazioni pubbliche e private possono trovare finanziamenti per le loro attività e i loro progetti a finalità sociale sia attraverso fondi privati nazionali e internazionali, sia attraverso i fondi europei. Per rendere concrete queste opportunità e per aumentare le chances di successo dei progetti è, tuttavia, necessario avere un quadro chiaro e quanto più possibile completo:

• delle imprese e delle fondazioni esistenti a livello nazionale e internazionale e dei modelli più efficaci per pianificare una strategia di azione adatta all'ente di appartenenza;

• dei programmi europei nazionali e internazionali nel cui ambito vi sono misure e azioni che finanziano iniziative e progetti a “vocazione sociale”;

• delle tecniche per preparare progetti che rispondano agli standard richiesti dall’ente erogatore.

Il workshop risponde a questa specifica esigenza di fare chiarezza sui fondi disponibili per iniziative e progetti a contenuto sociale e promuove una “metodologia di finanziabilità" che integra e combina le opportunità provenienti dal settore privato con quelle rese disponibili dall’Unione Europea.

Al termine del workshop i partecipanti saranno in grado di:

• orientarsi tra i diversi strumenti di finanziamento a sostegno di azioni o progetti a vocazione sociale;

• conoscere e partecipare ai programmi di finanziamento destinati al sociale;

• verificare la correttezza della propria proposta progettuale in relazione alle condizioni previste dai bandi;

• costruire una "matrice di finanziabilità" che integri fondi privati e fondi europei;

• rafforzare le proprie competenze in materia di progettazione sociale;

• costruire una proposta progettuale coerente dal punto di vista tecnico e sotto il profilo finanziario.  

1 giornata intensiva di studio, ricca di informazioni, utili consigli ed esempi pratici, per aiutare l'accesso ai fondi europei e nazionali da parte del terzo settore.

Destinatari del corso: associazioni, cooperative sociali, onlus, ONG, enti pubblici e privati, imprese sociali, organismi territoriali impegnati nello sviluppo locale, organizzazioni della società civile e volontariato, aziende di sviluppo, organizzazioni di categoria, professionisti e consulenti del terzo settore. 

Sede del corso: Roma (nelle immediate vicinanze della stazione Termini)

Quando:  23 Giugno 2017 10:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00

Al termine del corso sarà rilasciato l'Attestato di partecipazione.

Tutte le info sul corso e le modalità per iscriversi su www.obiettivoeuropa.it


venerdì 5 maggio 2017

FINANZIARE CULTURA E CREATIVITA' CON FONDI EUROPEI SI PUO'? UN CORSO SPIEGA COME FARE

 
PROJECTAB CULTURA E CREATIVITA'
ROMA, 9 - 10 GIUGNO 2017
Corso pratico di europrogettazione per accedere con successo 
ai fondi europei per progetti culturali e creativi

Finalmente un corso di formazione pratico e partecipativo, che fornisce le competenze tecniche necessarie per partecipare con successo ai bandi europei destinati a progetti culturali e creativi.

Accedere ai fondi europei richiede una conoscenza approfondita delle "regole del gioco" e dei criteri di valutazione delle proposte presentate. Considerato che la competizione è alta, diventa cruciale imparare a scrivere progetti che abbiano un'alta probabilità di essere finanziati.

 Il corso si rivolge agli operatori pubblici e privati che si occupano di cultura e creatività in tutte le sue varie espressioni. A titolo di esempio:

• Performing arts: teatro, musica, arte circense, arte dei burattini, danza, opera, arte di strada.

• Arti visive: pittura, disegno, fotografia, arte digitale, grafica, scultura, film e video.

• Design e arti applicate: arti decorative, fashion design, grafica, artigianato, architettura.

• Letteratura, libri, lettura: scrittura creativa, traduzione, editoria.

• Patrimonio culturale: patrimonio tangibile e intangibile.

Troppo spesso le associazioni, le organizzazioni no-profit, le imprese culturali, le fondazioni, e case editrici, i musei, le biblioteche, gli enti pubblici ecc., poiché spesso privi al loro interno delle competenze necessarie, rinunciano a partecipare ai bandi europei, non cogliendo la grande opportunità di accedere a risorse aggiuntive per il finanziamento delle loro attività, maturando al contempo significative esperienze a livello internazionale.

E' fondamentale fare chiarezza sulle opportunità di finanziamento offerte a livello europeo per i settori culturali e creativi e dare la possibilità agli operatori del settore di conoscere le modalità di accesso a tali fondi, oltre a trasferir loro le tecniche di progettazione più efficaci per presentare progetti competitivi in risposta ai bandi aperti.

Il corso intende fornire agli operatori culturali le competenze necessarie a:

-  orientarsi tra i programmi di finanziamento per i settori Cultura e Creatività (Focus Programma Europa Creativa);

-  verificare la correttezza della propria proposta progettuale in relazione alle condizioni previste dai bandi;

-  costruire una proposta progettuale coerente dal punto di vista tecnico e sotto il profilo finanziario;

-  evitare gli errori più ricorrenti nella progettazione.

2 giorni intensivi, ricchi di informazioni, utili consigli ed esempi pratici, per aiutare l'accesso ai fondi europei da parte di teatri, scuole di musica e danza, case editrici, associazioni culturali di ogni tipo.

Sede del corso: Roma (nelle immediate vicinanze della stazione Termini)

Date e orari: 
9 Giugno 2017: 09:30 – 13:30 / 14:30 – 18:30
10 Giugno 2017: 09:00 – 13:30 / 14:30 – 17:00

Al termine del corso sarà rilasciato l'Attestato di partecipazione.

Tutte le info sul corso e le modalità per iscriversi su www.obiettivoeuropa.it




martedì 2 maggio 2017

DEFINIRE IL BUDGET E RENDICONTARE I PROGETTI EUROPEI. UN CORSO SPIEGA COME FARE

PROJECTLAB BUDGET E RENDICONTAZIONE
FINANZIARE PROGETTI SOCIALI CON FONDI PUBBLICI E PRIVATI
ROMA, 16 - 17 GIUGNO 2017
Corso pratico di europrogettazione: tecniche e metodi
 per la costruzione del budget e la gestione finanziaria dei progetti europei

I numeri non sono il vostro forte? Vi trovate in difficoltà nel compilare il budget di un progetto da presentare alla Commissione europea? Andate nel panico quando vi trovate a rendicontare le spese del vostro progetto europeo finanziato?

Questo corso di formazione, pratico e partecipativo, fornisce le competenze tecniche necessarie per una corretta progettazione del budget e successiva rendicontazione amministrativa e finanziaria dei progetti finanziati con Fondi europei diretti.

Un budget tecnicamente corretto e ben bilanciato è il presupposto essenziale non solo per una candidatura di successo ma anche per una successiva più agevole ed efficace gestione.

La complessità inizia in fase di candidatura, quando occorre predisporre un budget che sia ammissibile, coerente con i vincoli imposti dai bandi ma anche conveniente per il beneficiario e soddisfacente per i partner di progetto.

Questo è infatti il fondamento per la successiva gestione del progetto finanziato, nella quale da un lato occorre presentare rendicontazioni corrette ed in linea con le norme di ammissibilità delle spese; dall’altro, per massimizzare l’impatto del progetto sulle finanze del beneficiario, occorre approntare adeguate strategie per il completo utilizzo del budget disponibile e per la sostenibilità del cash-flow richiesto dal progetto.

Questo Corso di europrogettazione ha l’obiettivo principale di fornire:

• le linee guida finanziarie per la corretta impostazione del budget in fase di proposta;

• i principi e le tecniche per la corretta gestione amministrativa di un progetto finanziato;

• gli strumenti per i controlli e la corretta impostazione dei flussi documentali.

Il Corso propone, quindi, un focus approfondito sulla gestione economico-finanziaria di un progetto europeo, fin dalla sua fase di pianificazione, specificando in maniera pratica e operativa come si costruisce il budget, come si definiscono i costi, come si gestisce la rendicontazione delle spese e gli eventuali audit finanziari.
 
Sede del corso: Roma (nelle immediate vicinanze della stazione Termini)

Date e orari: 
16 Giugno 2017: 09:30 – 13:30 / 14:30 – 18:30
17 Giugno 2017: 09:00 – 13:30 / 14:30 – 17:00

Al termine del corso sarà rilasciato l'Attestato di partecipazione.

Tutte le info sul corso e le modalità per iscriversi su www.obiettivoeuropa.it

sabato 29 aprile 2017

FONDI EUROPEI PER IL TURISMO: PUBBLICATO IL BANDO COSME


Bando per il sostegno alla promozione e allo sviluppo di prodotti turistici tematici transnazionali connessi alle Industrie culturali e creative
Scadenza: 29 giugno 2017

Il presente bando, pubblicato nell'ambito del programma per la Competitività delle Imprese e le PMI (COSME), mira a cofinanziare progetti che promuovono e sviluppano prodotti turistici transnazionali connessi specificamente al settore “Industrie Culturali e Creative”.


Il prodotto turistico transnazionale dovrà essere concepito e strutturato attorno ad un tema comune relativo al patrimonio culturale europeo e deve utilizzare la tecnologia delle Industrie Culturali e Creative per promuovere e migliorare l’esperienza dei visitatori.

Gli impatti attesi dei progetti finanziati sono:

- migliorare la competitività del settore turistico;

- migliorare le competenze digitali e di gestione elettronica e la capacità di utilizzare le opportunità offerte dagli strumenti digitali;

- consolidare il dialogo tra soggetti pubblici e privati e lo scambio di buone pratiche;

- migliorare la promozione e la visibilità di prodotti turistici unici europei e transnazionali.


Esempi di attività finanziabili (elenco non esaustivo):

-      mappatura di attrazioni, siti, destinazioni e servizi correlati al turismo che potrebbero essere collegati al tema identificato; 

-    sviluppo di prodotti e servizi turistici, che hanno un ottimo potenziale di marketing, sono attraenti e interessanti per i viaggiatori e gli operatori e possono continuare dopo la fine del periodo di cofinanziamento;

-      sviluppo e implementazione di una strategia di comunicazione / promozione comune e di acquisizione del mercato a medio e lungo termine;

-     sviluppo e promozione di una narrazione comune (presentazione audio-visiva) sul tema comune usando le tecnologie aumentate e/o immersione (realtà virtuale) per la promozione di tutti i siti che fanno parte di un prodotto di turismo transitorio.


Il contributo europeo potrà coprire fino al 75% dei costi ammissibili e la sovvenzione massima per progetto sarà di 300.000 euro

Fonte: Banca dati bandi europei di www.obiettivoeuropa.it