mercoledì 2 novembre 2011

Progetto Europeana 1914-1918 - finanziamenti europei all'Italia

Per la realizzazione del progetto Europeana 1914-1918 sono stati disposti dalla Commissione europea, in favore del Ministero per i beni e le attività culturali, due cofinanziamenti nazionali: 167.500 euro per la Biblioteca nazionale centrale di Roma, 205.997 euro per l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche

La quota a carico del Fondo di rotazione verrà erogata secondo le modalità previste dalla normativa in vigore, e in base alle richieste del Ministero per i beni e le attività culturali.

I decreti sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 15 ottobre 2011.

Il progetto Europeana 1914-1918, cofinanziato dalla Commissione europea, è un progetto a cui partecipano diverse biblioteche di 8 paesi europei che renderanno accessibile una selezione delle loro raccolte in formato digitale relative alla Prima Guerra Mondiale.
Entro il 2014, centenario dello scoppio del conflitto, il progetto renderà disponibili online circa 400.000 oggetti digitali di rilevante interesse quali: libri, giornali e riviste, mappe, documenti d’archivio, filmati, materiale di propaganda, libri scolastici, manifesti, fotografie, memorabilia (ad es. medaglie, monete, uniformi, bandiere) etc. 

Europeana 1914-1918 metterà inoltre a disposizione materiali e fonti di supporto alla ricerca storica sulla Grande Guerra.

Il progetto è stato avviato nel mese di maggio del 2011 e si concluderà nel 2014. 

L'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU), quale partner del progetto, coordina i contenuti digitali italiani che saranno forniti dalla Biblioteca Universitaria Alessandrina e dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano. 

Fonte: Ministero per i Beni e le attività culturali 

Governo.it - Ivana Madonna