venerdì 23 marzo 2012

Info Day sul bando Distretti europei creativi (Bruxelles, 12 aprile 2012)

Relativamente al bando 34/G/ENT/PPA/12/6483 - Distretti europei creativi, pubblicato dalla Direzione generale Imprese e industria, si svolgerà una giornata informativa il 12 aprile prossimo a Bruxelles.


Nell'ambito di questa iniziativa saranno lanciati due dimostratori su larga scala, i "Distretti europei creativi", il cui scopo è di dimostrare il potere di trasformazione delle industie creative per il rinnovamento delle regioni industriali tradizionali. I Distretti europei creativi sosterranno le tradizionali regioni industriali nella loro transizione da un'economia tradizionale con un forte "patrimonio" e identità culturale verso un'economia sostenibile ed innovativa. Nel corso della giornata informativa saranno fornite utili informazioni riguardo alle modalità di partecipazione, alle attività proprie del bando e al ruolo dei partecipanti.

Il modulo di registrazione deve essere inviato entro il 4 aprile 2012 all'indirizzo email entr-cfp-12-34-crea-districts@ec.europa.eu. Possono partecipare solo i partecipanti registrati e confermati


Servizio di ricerca partner dell'APRE per progetti di ricerca e sviluppo tecnologico

Siete interessati a partecipare in progetti di ricerca nell'ambito del Settimo programma quadro di ricera e sviluppo tecnologico (7PQ)?

Creare un consorzio internazionale è il primo passo per partecipare al 7PQ. L'APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, con sede a Roma, ha sviluppato un nuovo servizio di ricerca partner per assistere le organizzazioni quali le università, le imprese, gli istituti di ricerca, le piccole e medie imprese e altre entità giuridiche nel trovare i partners/coordinatori adeguati per partecipare ai bandi lanciati nell'ambito del 7PQ.

Questo servizio fornisce i dettagli dei profili dei partner e delle richieste di partenariato attive da parte di organizzazioni europee e nel mondo.

Se siete un coordinatore di una proposta di progetto e state cercando dei partners, potete:

Pubblicare la vostra idea di progetto nella banca dati di ricerca partner.

Consultare il data base dei profili per trovare un partner adatto a voi.

Se desiderate proporvi come partner per partecipare ad una proposta di progetto, potete:

Pubblicare il vostro profilo nella banca dati dedicata.

Consultare la banca dati di ricerca partner per trovare una proposta di progetto a cui aggregarvi.


Sito web del Servizio di ricerca partner APRE

giovedì 22 marzo 2012

Premio Ricerca nel settore delle politiche culturali 2012

Il Premio Ricerca nel settore delle politiche culturali (Cultural Policy Research - CPRA) è stato lanciato nel 2004 dalla Fondazione culturale europea (ECF - European Cultural Foundation) e il Riksbankens Jubileumsfond, e dal 2008 è sviluppato in partenariato con ENCATC.

Il Premio intende contribuire allo sviluppo di nuove competenze tra i giovani ricercatori nel settore delle politiche culturali ed è dedicato a progetti di ricerca che fanno luce sui problemi e sulle sfide contemporanee nell'ambito delle politiche culturali europee.
Il Premio è aperto ai ricercatori fino a 35 anni di età. e prevede un importo di 10.000 EURO per il vincitore.
I candidati saranno selezionati da una giuria internazionale di eminenti ricercatori europei nel settore culturale.

Le domande potranno essere presentate fino al 7 maggio 2012

mercoledì 21 marzo 2012

Progetti finanziati nell'ambito del programma MEDIA Mundus

Circa trentacinque progetti cinematografici riceveranno complessivamente 5 milioni di euro stanziati nel quadro del programma MEDIA Mundus, il programma dell'Unione europea per lo scambio e la cooperazione internazionale nel settore audiovisivo. I progetti contribuiranno a promuovere la distribuzione dei film europei sui mercati non europei e viceversa.
 

Lo scenario cinematografico è cambiato sensibilmente negli ultimi due decenni in conseguenza di progressi tecnologici come la televisione digitale pluricanale, la proiezione cinematografica digitale e i video su richiesta. 
 
Il programma MEDIA Mundus, che dispone di un bilancio di 15 milioni di euro per il periodo 2011-2013, cofinanzia progetti volti a promuovere la mobilità e gli scambi tra i cineasti di europei e i loro omologhi nel resto del mondo. 

Tra i 35 progetti selezionati per un cofinanziamento figurano:
IPEDA MUNDUS - Progetto che intende promuovere i film europei sulle principali piattaforme video Internet degli Stati Uniti e del Canada e facilitare l'accesso dei cineasti nordamericani alle omologhe piattaforme europee. 

EYE ON FILMS - Rete mondiale di distributori e di festival che diffonde opere prime cinematografiche in più di 20 paesi.

DOCSTORIES - Seminario di formazione il cui obiettivo è la realizzazione di progetti originali di documentari e di programmi innovativi diversi dalle fiction nella regione del Mar Nero (Russia, Turchia, Ucraina, Romania, Bulgaria, Bielorussia, Azerbaigian, Georgia, Moldova e Armenia). Il progetto “Docstories” svilupperà inoltre una rete per promuovere la diffusione di documentari e lo scambio di buone pratiche.

Per l'Italia figurano:

Coordinatore: Museo Nazionale del Cinema
  • SCRIPT&PITCH INTERNATIONAL
  • INTERCHANGE: TFL/DIFF/EAVE DEVELOPMENT & CO-PRODUCTION WORKSHOPS FOR THE ARAB WORLD
Coordinatore: Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia
  • TIES THAT BIND ASIA EUROPE PRODUCERS WORKSHOP



 

giovedì 15 marzo 2012

GLOSSARIO DI EUROPROGETTAZIONE

Europrogettazione - Europrogettista

Nel termine europrogettazione si ricomprendono tutte quelle attività (metodologiche e di redazione) volte ad elaborare e presentare proposte di progetto in risposta a specifici bandi pubblicati nell’ambito dei programmi tematici dell’Unione europea.

L'europrogettista è sostanzialmente colui che prepara la documentazione necessaria per partecipare a un bando europeo, utilizzando la sua conoscenza dei programmi di finanziamento europei e specifiche tecniche di progettazione e gestione degli interventi, oltre alla sua rete di contatti per la creazione di partenariati internazionali.


Project Cycle Management (PCM)

Il PCM – Project Cycle Management (gestione del ciclo del progetto) è l’approccio integrato adottato da numerose Direzioni Generali della Commissione europea per gestire i programmi e i progetti.

Il PCM è stato ideato per favorire la realizzazione di progetti più efficaci e per migliorare la comunicazione tra enti finanziatori, promotori, valutatori ecc. durante le varie fasi del ciclo di un progetto (programmazione, progettazione di massima, progettazione esecutiva, finanziamento, realizzazione, monitoraggio, valutazione).

Goal Oriented Project Planning (GOPP)

 
Il metodo GOPP – Goal Oriented Project Planning (pianificazione del progetto orientata agli obiettivi) è la metodologia di progettazione partecipativa adottata in numerosi bandi europei in grado di coinvolgere gli stakeholders e i beneficiari nella progettazione e assicurare coerenza logica ai progetti stessi.

Questa metodologia si articola in una fase di analisi del contesto (analisi degli attori chiave, analisi dei problemi, analisi degli obiettivi) e su questa base la definizione dell’intervento progettuale con lo strumento del Quadro Logico (Logical Framework).

lunedì 12 marzo 2012

Concorso europeo che premia le iniziative di comunicazione innovative

Nell’ambito del progetto europeo ULab, l’Oxford Internet Institute dell’Università di Oxford organizza una competizione online per individuare le iniziative di comunicazione e di coinvolgimento pubblico più innovative delle Università europee. Possono presentare la loro candidatura per il premio singoli individui o gruppi di lavoro.
La partecipazione al concorso deve essere legata ad un'attività che è stata avviata e portata avanti all’interno di una Università o di un Istituto di Istruzione Superiore post Diploma dei 27 Stati membri dell'UE, compresi i progetti che prevedono la collaborazione di istituti al di fuori dell'UE. La candidatura può arrivare da una o da più università in partenariato.
I 3 vincitori riceveranno ciascuno 5000 euro di premio per propria Universita’ o Istituto e un rimborso per le spese sostenute da parte di un rappresentante dell’istituzione per partecipare alla cerimonia di premiazione presso l’Università di Oxford prevista l’8 giugno 2012.
Criteri di valutazione
Le candidature saranno giudicate in base ai seguenti criteri egualmente ponderati:
• Chiarezza delle finalità: chiara definizione degli obiettivi dell'iniziativa; consapevolezza delle esigenze dei diversi destinatari e attuazione di strategie adeguate per soddisfarle (25%)
• Impatto: rendiconto/reportage e valutazione dell'impatto dell'iniziativa; utilizzo di metodi di misura quantitativi (ad esempio tassi di partecipazione, traffico sui siti web, questionari) e / o qualitativi (come interviste, gruppi di discussione) (25%)
• Originalità: dimostrazione di creatività e originalità, anche nell’impiego di forme innovative di misura dell’impatto (25%)
• Sostenibilità: (25%) Dimostrazione della sostenibilità per il futuro utilizzo del progetto sia da parte della propria Istituzione o da parte di terzi (ad esempio attraverso il libero accesso, libera pubblicazione/utilizzo)
Le candidature devono essere inviate via internet sul sito www.engageawards.org entro il 22 marzo 2012.
Le tre candidature vincitrici saranno rese pubbliche il 23 aprile 2012.
La competizione è aperta a tutte le Università Europee e a tutti gli Enti che erogano corsi di formazione superiore post Diploma. I premi saranno conferiti alle Università o Istituti (strutture), non ai singoli individui. Tutte le iniziative saranno rese pubbliche sul sito web, e faranno parte di un archivio online delle buone prassi di comunicazione.
Per maggiori informazioni sul bando

ULab è un think-tank innovativo, composto da cinque università tecniche europee di punta nel settore della ricerca: Universidad Politécnica de Madrid, Politecnico di Torino, Technische Universität München, Paris Institute of Technology, University of Oxford. Si tratta di un progetto biennale finanziato dalla Commissione europea.

Per maggiori informazioni sul progetto

giovedì 8 marzo 2012

Premio europeo di promozione delle imprese 2012

Il Premio europeo di promozione delle imprese (European Enterprise Promotion Awards) ha l'obiettivo di premiare l'innovazione e il successo di enti pubblici e partenariati pubblico-privato nella promozione dell'impresa e dell'imprenditorialità a livello nazionale, regionale e locale. Nel 2012 il Premio giunge alla sua sesta edizione.

Ogni anno circa 350 organizzazioni competono nei turni nazionali del concorso, con più di 50 iniziative selezionate per il livello europeo. Sono invitati a partecipare sia autorità nazionali, regionali o locali come anche partenariati pubblico-privati provenienti da tutti gli stati membri dell'UE, incluso la Croazia, Islanda, Norvegia, Serbia e Turchia.

Gli obiettivi del Premio sono:

- identificare e riconoscere attività di successo e iniziative intraprese per promuovere le imprese e l'imprenditorialità;
- mostrare casi e condividere esempi di migliori pratiche e politiche per l'imprenditorialità;
- creare una maggiore consapevolezza del ruolo che gli imprenditori svolgono nella società;
- incoraggiare ed ispirare i potenziali imprenditori.

Vi sono 5 categorie nel programma del Premio:

- Promuovere lo spirito imprenditoriali
- Investire nelle competenze
- MIgliorare l'ambiente imprenditoriale
- Sostenere l'internazionalizzazione delle imprese
- Imprenditorialità responsabile ed inclusiva

Il concorso si compone di due fasi: i richiedenti devono prima competere a livello nazionale. Per ogni paese sarà possibile selezionare due categorie ed essere nominati al concorso europeo entro il 16 luglio 2012. Il premio verrà consegnato a Cipro nel mese di novembre 2012.

Punto di contatto nazionale per tutte le informazioni:
Isabella Giacosa 
Ministero dello Sviluppo economico
Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizzazione
Direzione generale per la politica industriale e la competitività , Division VI
Via Molise 2, 00136 Roma
Tel: +39 6 4705 2692
E-mail: isabella.giacosa@sviluppoeconomico.gov.it

mercoledì 7 marzo 2012

Settimana verde 2012

La 12a edizione della Settimana verde avrà luogo a Bruxelles dal 22 al 25 maggio 2012. Si tratta della più grande conferenza annuale sulla politica ambientale europea.

Il tema di quest'anno sarà l'"Acqua", preziosa risorsa che deve essere usata correttamente e con parsimonia, in modo che tutti ne possano usufruire a sufficienza e, al tempo stesso, evitando di inquinare i nostri fiumi, mari e oceani. Insieme a tutte le altre risorse naturali, questo è una delle risorse più vitali per la nostra esistenza su questo pianeta.


Negli ultimi dieci anni, la conferenza si è affermata come un appuntamento imperdibile per chiunque sia coinvolto con la protezione dell'ambiente. La Settimana verde offre un'opportunità unica di discussione e scambio di esperienze e buone pratiche su questo tema. L'edizione 2011 ha attratto circa 3 160 partecipanti provenienti da istituzioni, imprese e industria, organizzazioni non governative, mondo accademico e media.Il programma di quest'anno comprenderà circa 40 sessioni informative.

Sito web di riferimento della Settimana verde

martedì 6 marzo 2012

Info Day sul bando del Programma di mobilità accademica INTRA-ACP (Bruxelles, 14 marzo 2012)

Il prossimo 14 marzo si terrà a Bruxelles una giornata informativa relativa al bando EACEA/11/12 - Programma di mobilità accademica INTRA-ACP (Africa (Mwalimu Nyerere) nonché le regioni dei Caraibi e del Pacifico).
L'obiettivo del Programma di mobilità accademica INTRA-ACP è promuovere lo sviluppo sostenibile e l’alleviamento della povertà aumentando la disponibilità di mano d’opera professionale addestrata e qualificata di elevato livello nei paesi africani, dei Caraibi e del Pacifico.
Il programma ha come obiettivo il rafforzamento della collaborazione tra istituti d’istruzione superiore (HEI) in Africa, nei Caraibi e nel Pacifico al fine di aumentare l’accesso alla formazione di qualità che esorterà e permetterà agli studenti di intraprendere studi di perfezionamento e di promuovere il mantenimento degli studenti nella regione assieme alla mobilità del personale (accademico e amministrativo), aumentando allo stesso tempo la competitività e l’attrattiva delle istituzioni.
Il progetto coinvolgerà l’identificazione di programmi dottorali e a livello master esistenti di elevata qualità, l'organizzazione e l'attuazione della mobilità degli studenti e del personale a questi livelli di istruzione superiore, la fornitura di istruzione/formazione e altri servizi a studenti stranieri e incarichi di insegnamento/ formazione e ricerca e altri servizi a personale provenienti dal/dai paese/i interessati dal progetto.
L'Info Day fornirà informazioni e consigli su come preparare le proposte in risposta a questo bando. E' disponibile inoltre una utile funzione di ricerca partner per consentire alle università di trovare partner, per scambiare opinioni ed esperienze o per presentare insieme un progetto.