domenica 22 gennaio 2012

Bando esperti per assistere la Commissione nel campo della giustizia, della libertà e della sicurezza

La Commissione europea sollecita la presentazione di candidature da parte di persone fisiche e organismi, al fine di istituire una banca dati di esperti indipendenti che potrebbero essere chiamati ad assisterla nel quadro di incarichi connessi ai programmi realizzati nel settore politico «Spazio di libertà, sicurezza e giustizia».

Le persone che desiderano essere iscritte nell'elenco di esperti sono invitate a presentare la propria candidatura. Gli esperti potranno assistere la Commissione nell'ambito delle seguenti attività:

I) valutazione delle proposte presentate nel quadro di un invito a presentare offerte, secondo le politiche e gli obiettivi dei programmi realizzati nel settore della giustizia, della libertà e della sicurezza ed in funzione dei criteri pubblicati con riguardo ad inviti a presentare offerte specifici, nonché valutazione dei relativi fascicoli di informazione.

II) Monitoraggio e valutazione di attività/progetti ultimati o tuttora in fase di esecuzione nel quadro dei programmi in questione.

III) Attività puntuali nel campo della giustizia, della libertà e della sicurezza, segnatamente partecipazione a conferenze, animazione di seminari, promozione di alcuni programmi ed altre valutazioni.

IV) Sostegno metodologico, analisi dei rischi, redazione di procedure per la gestione dei progetti/delle attività dei programmi in questione.

V) Analisi, miglioramento e divulgazione delle buone prassi riguardanti i sistemi di gestione degli Stati membri nel quadro delle azioni condotte in gestione ripartita nel campo della giustizia, della libertà e della sicurezza (unicamente per i settori prioritari da 1 a 4 illustrati di seguito).

Ogni volta che sarà necessario avviare un'attività riguardante i programmi realizzati nel settore della giustizia, della libertà e della sicurezza, l'ente appaltante inviterà tutti i candidati iscritti nell'elenco, o alcuni di loro selezionati sulla base di criteri obiettivi e non discriminatori specifici alla valutazione richiesta.

La Commissione desidera avvalersi dei servizi di esperti nei seguenti settori prioritari:

gestione del programma generale Solidarietà e gestione dei flussi migratori:

1) Fondo europeo per i rifugiati;
2) Fondo europeo per i confini esterni;
3) Fondo europeo per il rimpatrio;
4) Fondo europeo per l'integrazione dei cittadini di paesi terzi;

gestione del programma generale Diritti fondamentali e giustizia:

5) giustizia civile;
6) giustizia penale;
7) prevenire il consumo di stupefacenti ed informare il pubblico;
8) combattere la violenza (Daphne);
9) diritti fondamentali e cittadinanza;
10) tutela dei dati personali;

gestione del programma generale Sicurezza e tutela delle libertà:

11) prevenire e combattere la criminalità;
12) prevenzione, preparazione e gestione delle conseguenze in materia di terrorismo ed altri rischi legati alla sicurezza.

Verrà stilato un elenco di esperti per ogni settore. Gli esperti possono presentare candidatura per 1 o vari settori.

Sono ammesse a presentare candidatura le persone fisiche e le persone giuridiche.

Gli organismi che vantano una conoscenza ed un interesse particolare nei settori precitati sono vivamente incoraggiati a proporre esperti che desiderano raccomandare.

I potenziali esperti dovranno vantare le competenze e le conoscenze richieste nei settori di attività in cui potrebbero essere chiamati ad intervenire, nonché le competenze linguistiche necessarie.

Tali esperti dovranno inoltre:

a) essere almeno titolari di un titolo di laurea che li abiliti ad intraprendere studi post-universitari o, a titolo eccezionale, vantare un'esperienza professionale equivalente nel settore prescelto;

b) vantare almeno 7 anni di esperienza professionale o di lavoro di ricerca (dall'ottenimento del titolo di laurea), maturati in una funzione correlata al settore prescelto;

c) vantare una buona padronanza di almeno 1 delle lingue di lavoro della Commissione europea (francese, inglese e tedesco) nonché una buona conoscenza di 1 o varie altre lingue ufficiali dell'Unione europea.

Saranno conclusi contratti standard di servizi remunerati sulla base di una tariffa giornaliera di 450 EUR. Le spese di viaggio e di soggiorno verranno rimborsate conformemente alle disposizioni standard della Commissione. A titolo generale, la durata complessiva dei contratti non potrà superare 50 giorni/anno per ogni esperto.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire al seguente indirizzo:


Inserisci link
Commissione europea, direzione generale della Giustizia, della libertà e della sicurezza, unità A4, LX46 0/47, B-1049 Bruxelles.

Le buste dovranno recare la dicitura: «AMI Experts — JLS 2007 — Unité A4».

Le candidature potranno essere presentate esclusivamente in base all'atto di candidatura disponibile on-line sul seguente sito web della DG Giustizia

L'elenco compilato a seguito del presente invito a presentare candidature resterà valido fino al 31.12.2014. Le parti interessate potranno presentare una candidatura fino al 31.3.2014.

I candidati, che sono stati già selezionati e i cui nominativi sono stati inseriti nell'elenco dei candidati prescelti, non sono tenuti a ripresentare la propria candidatura.