martedì 24 luglio 2012

Premio del cittadino europeo 2012

A 4 anni dalla sua istituzione, il "Premio Cittadino Europeo" dell'Europarlamento presenta alcune importanti novità. Da quest'anno il premio viene consegnato una volta all'anno e un nuovo organo, iu Giurì nazionale, composto di almeno tre deputati, effettua una preselezione dei candidati prima che si esprima la Cancelleria, l'organo deputato alla premiazione finale.

E' importante ricordare che in ogni Stato membro sono i deputati di quel Paese a segnalare i cittadini, le associazioni o i gruppi  meritevoli.

Il premio del cittadino europeo vuole infatti ricompensare ogni anno singoli cittadini o gruppi che si sono particolarmente distinti nel far progredire l'integrazione europea, grazie al loro atteggiamento di apertura o al  loro prodigarsi tangibilmente in favore di  una migliore comprensione tra i popoli. 

Il Premio intende così ricambiare le azioni volte a migliorare la comprensione reciproca e attuare i valori della solidarietà e della tolleranza, promuovendo l'integrazione europea, la cooperazione transfrontaliera e la solidarietà nei confronti dei paesi extra UE.

Già alla sua prima edizione nel 2009 il Premio del cittadino europeo è stato assegnato a 37 persone e associazioni degli allora  15 Stati membri dell'UE, proposti da eurodeputati e gruppi politici del
Parlamento europeo. In Italia Don Luigi Ciotti è stato premiato in ragione delle sue azioni a favore dei più indifesi, colpiti dai problemi della droga e dell'AIDS, avendo coordinato le attività di 1.500 associazioni.

PROCEDURA:

 
Ciascun deputato al Parlamento europeo ha facoltà di presentare una candidatura l'anno. Saranno costituite giurie nazionali incaricate di selezionare cinque potenziali vincitori dei rispettivi Stati membri di appartenenza. La Cancelleria, autorità incaricata dell'attribuzione del Premio, sceglierà poi fino a un massimo di 50 vincitori dai 27 Stati membri, tenendo conto dei principi della distribuzione geografica e della parità di genere. Le cerimonie di assegnazione nazionale avranno luogo nello Stato membro di origine del vincitore e saranno seguite da un evento centrale a Bruxelles o Strasburgo nel mese di ottobre (in via eccezionale quest'anno novembre o dicembre).

IN PARTICOLARE:


 1. I candidati possono essere cittadini, gruppi, associazioni o organizzazioni.
2. Le candidature saranno sottoposte, da un deputato europeo, al segretariato della
Cancelleria.
3. Per il 2012 il termine ultimo per la presentazione delle candidature è stato il 25 aprile 2012
4. Il numero massimo di vincitori è fissato a 50 all'anno.

I premi saranno consegnati nel corso di cerimonie pubbliche che si terranno negli Stati membri di residenza dei vincitori e saranno organizzate dagli Uffici d'informazione del Parlamento europeo. Inoltre i premiati parteciperanno a una manifestazione centrale che si terrà presso il Parlamento europeo a Bruxelles il 7 e l'8 Novembre 2012.

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea C 208/3 del 14.07.2012 sono stati pubblicati i vincitori dell'edizione 2012

Elenco dei vincitori 2012 

Fonte: Parlamento europeo