venerdì 24 agosto 2012

Giovani e lavoro: fondi europei, opportunità per fare impresa. Intervista alla dr.ssa Barbara Chiavarino, esperta in tecniche di progettazione comunitaria

La relazione tra giovani e lavoro in molti Paesi presenta molteplici criticità, acuite anche dalla crisi economica che alimenta disoccupazione e precarietà. In Italia, in particolare, sono urgenti – sottolineano associazioni e sindacati – regimi di tassazione agevolati e, soprattutto, strumenti che favoriscano l’accesso al credito. 

Un’opportunità, in questo senso, è costituita dai fondi europei per le piccole e medie imprese, come sottolinea al microfono di Amedeo Lomonaco la dott.ssa Barbara Chiavarino, esperta in tecniche di progettazione comunitaria per il reperimento di finanziamenti europei ed internazionali:

Risposta: E’ dal 2008, cioè dalla pubblicazione dello “Small Business Act”, che la Commissione Europea rimarca e promuove azioni per favorire l’imprenditorialità dei giovani. Ci sono due tipi di modalità: una prima tipologia, attraverso i fondi del Programma quadro per la competitività e l’innovazione, destinati alle micro e alle piccole imprese. Questi sono fondi che prevedono erogazioni, attraverso prestiti, e sono gestiti a livelli nazionali e locali. La seconda forma è l’iniziativa “Erasmus per i giovani imprenditori”, un’iniziativa che la dice lunga su cosa l’Europa pensa sia necessario che i giovani facciano. Cioè che i giovani abbiano degli scambi a livello europeo, prima di tutto, ma anche internazionale, con imprenditori del settore in cui vogliono aprire, che siano imprenditori con esperienza in altri Paesi europei.

Domanda: Dunque, un programma ambizioso per far crescere l’Europa…

Risposta: Per l’Europa questo è fondamentale. Il fatto che si faccia esperienza, si crei un contesto europeo in cui la creatività viene promossa attraverso la mobilità, la conoscenza, la messa al centro dei talenti dei giovani. I giovani devono muoversi, devono avere questa opportunità per andare ad imparare fuori dal loro Paese che cosa si fa, per andare a scovare le eccellenze dove ci sono. In questo caso è come se un giovane, che sia fortemente motivato ad aprire un’attività, possa andare a fare un tirocinio spesato all’estero, presso un imprenditore affermato, a cui lui vuole - come si diceva una volta - “rubare il mestiere”.
 




Fonte: Radio Vaticana (intervista del 24 agosto 2012)

venerdì 3 agosto 2012

Infrastrutture di Ricerca: consultazione aperta per i prossimi bandi 20I3 di HORIZON 2020

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica per raccogliere le “espressioni di interesse” in vista dei prossimi bandi per iniziative I3 del programma HORIZON 2020 a sostegno delle Infrastrutture di Ricerca esistenti. 
L'obiettivo dei progetti I3 è aprire le principali infrastrutture nazionali di ricerca a tutti i ricercatori europei, sia del mondo accademico che e dell'industria, e di garantirne l'uso ottimale e lo sviluppo congiunto.
L’invito riguarda esclusivamente la tipologia di progetti I3: si invita quindi a prestare particolare attenzione alla definizione di I3 Integrating Activities (transnational access, joint research e networking).
La scadenza per la sottomissione è il 22 ottobre 2012.
 
Informazioni e modalità di sottomissione delle proposte sono disponibili sul sito: 

Per ulteriori informazioni:
Monique Bossi (Punto di Contatto Nazionale)
Fonte: APRE

Evento di joint partnering per il tema Sicurezza del 7PQ (Bruxelles, 11 settembre 2012)

L'Agenzia per la promozione della ricerca europea - APRE organizzerà, in  collaborazione con la rete degli NCP Security, l'11 settembre prossimo a Bruxelles, un Joint Partnering Event, durante il quale i partecipanti avranno la possibilità di presentare le proprie idee progettuali ed incontrare personalmente potenziali partner per la presentazione di proposte alla Call Security che si chiuderà il 22 novembre 2012.

Questo evento si svolgerà congiuntamente all’Infoday sul bando Security 2013 organizzato dalla REA nella mattinata dell’11 settembre. Per maggiori informazioni consultare il sito: ec.europa.eu/rea/about_us/events


Per partecipare è necessario registrarsi sul sito www.b2match.eu/security-brussels2012 e compilare il proprio profilo, indicando l’ambito/i di ricerca, , gli skills posseduti e indicando che tipo di collaborazione si sta cercando  e/o quale idea progettuale  si vuole discutere con i potenziali partner. 
 
I profili saranno pubblicati e consultabili da tutti gli utenti; inoltre saranno promossi nell’ambito della rete dei Security National Contact Point. 
 
Oltre ai colloqui bilaterali sarà anche possibile presentare brevemente la propria idea progettuale, utilizzando l’apposita scheda disponibile sul sito www.b2match.eu/security-brussels2012

Per maggiori informazioni è possibile contattare:
Iacopo De Angelis : deangelis@apre.it
Benedetta Cerbini: cerbini@apre.it
 
Fonte: APRE 

Evento di brokerage per il tema Scienza nella Società del 7PQ (Bruxelles, 19 settembre 2012)

Sis.net - il network internazionale dei National Contact Point per il tema Scienza nella Società – in cooperazione con la Commissione europea organizza il 19 settembre al Management Centre for Europe di Bruxelles il brokerage event Science in Society. 

L’evento è rivolto a tutti i ricercatori, centri di ricerca, università, organizzazioni della società civile e piccole medie imprese impegnate nel campo della Scienza nella Società e nelle sue molteplici declinazioni.

Obiettivo della giornata è fornire informazioni di prima mano (provenienti direttamente dai funzionari della Commissione Europea) sul programma di lavoro 2013 del tema Scienza nella Società del 7PQ pubblicato il 10 luglio del 2012, nonchè dare la possibilità ai partecipanti di incontrare potenziali coordinatori o partner al fine di costituire un partenariato per i futuri progetti a cui si intende partecipare.

La partecipazione è gratuita e l’evento si svolgerà in lingua inglese.

Per informazioni dettagliate circa la registrazione e l’agenda dell’evento consultare il sito web:
www.b2match.eu/scienceinsociety2012

Per maggiori informazioni contattare
Mara Gualandi gualandi@apre.it 
Angelo D’Agostino dagostino@apre.it
Fonte: APRE