mercoledì 24 ottobre 2012

BEI e Centrobanca: 105 milioni per finanziare il sistema produttivo

Tre diverse linee di credito tra la Banca europea per gli investimenti (BEI) e Centrobanca, la Corporate e Investment Bank del Gruppo UBI Banca, per un totale di 105 milioni di euro destinati a finanziare Mid-cap, Reti d’imprese e aziende che investono in ricerca e sviluppo. 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito dei rapporti consolidati tra BEI e il Gruppo UBI Banca finalizzati al supporto del settore produttivo italiano, con l’intento di mitigare gli effetti della crisi e contribuire all’avvio del processo di ripresa.

Mid-Cap (50 milioni)
La prima linea di finanziamento riguarda i progetti avanzati dalle imprese di media capitalizzazione che hanno tra i 250 e i 3.000 dipendenti (definizione europea di Mid-cap). Questa operazione rappresenta la terza tranche di un prestito dell’importo complessivo di 300 milioni di euro alle Mid-cap approvata dalla BEI nel 2011 e da stipularsi con diversi istituti di credito italiani.

Reti di imprese (25 milioni)
Alle Reti d’imprese, le libere aggregazioni tra aziende il cui obbiettivo è accrescere la competitività e innovatività dei soggetti aderenti, sono destinati 25 milioni. Si tratta di una figura di recente introdotta nell’ordinamento giuridico italiano (contratto di Reti di imprese, legge 33/2009). L’importo complessivo dell’operazione, sul fronte BEI, è di 100 milioni di euro da stipularsi con diversi istituti di credito italiani. 

Industria 2015 (30 milioni)
Raccogliendo una proposta di Confindustria, la BEI finanzia i progetti selezionati dal Ministero dello Sviluppo economico all’interno dell’iniziativa Industria 2015. Gli investimenti di aziende in ricerca e sviluppo che sono stati selezionati dal Ministero nell’ambito di diversi bandi tematici (Made in Italy, Efficienza energetica e Mobilità sostenibile) potranno essere coperti sino al 50% dall’intervento BEI e gruppo UBI. La linea di credito complessiva approvata dalla BEI per Industria 2015 è di 150 milioni.

Per leggere tutto il comunicato stampa
Fonte: RAPID