giovedì 18 dicembre 2014

Piano di lavoro per la Cultura 2015-2018 (Work Plan for Culture)


Il 25 novembre i Ministeri della Cultura dell'Unione europea hanno approvato il Work Plan per la Cultura 2015-2018 che individua le priorità per la cooperazione europea nelle politiche culturali per i prossimi anni. 
 
Il piano di lavoro per la cultura (2015-2018) si rivolge alle principali sfide affrontate dalle organizzazioni culturali e dalle piccole e medie imprese creative, a livello nazionale ed europeo nel contesto della globalizzazione e della digitalizzazione.
 
Il piano quadriennale ha come riferimento l'Agenda Europea per la Cultura e definisce le priorità per promuovere l'accesso alla cultura e allo sviluppo del pubblico. Si concentra su come gestire al meglio il patrimonio culturale europeo, stimolare la creatività e l'innovazione nei settori culturali e creativi, e innalzare il ruolo della cultura nelle relazioni esterne dell'UE.

Il Work Plan for Culture, che sarà attuato da gennaio 2015, si articola in 20 azioni raggruppate all'interno delle seguenti priorità:

1.       Cultura accessibile e inclusiva;

2.       Patrimonio culturale;

3.       Settori creativi e culturali: l'economia creativa e l'innovazione;

4.       promozione della diversità culturale, la cultura nelle relazioni esterne dell'UE e la mobilità.