mercoledì 28 settembre 2016

CULTURA CREA - Contributi per Iniziative imprenditoriali nel settore dell'industria culturale-turistica (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)


“Cultura Crea” è un programma di incentivi per creare e sviluppare iniziative imprenditoriali nel settore dell'industria culturale-turistica e per sostenere le imprese no profit che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

È promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Asse Prioritario II - PON FESR 2014-2020 “Cultura e Sviluppo”).

Il programma prevede tre linee di intervento per:
  • supportare la nascita di nuove imprese nei settori "core" delle cosiddette industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività
  • consolidare e sostenere l'attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, promuovendo la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all'arricchimento, diversificazione e qualificazione dell'offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori
  • favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e alla fruizione e valorizzazione culturale, realizzate da soggetti del terzo settore.

1 - Creazione di nuove imprese nell’industria culturale

Cosa puoi fare? 
Creare una micro, piccola o media impresa che abbia un progetto imprenditoriale innovativo in una delle seguenti aree tematiche:

• conoscenza - sviluppo o applicazione di tecnologie per creare, organizzare, archiviare e accedere a dati e informazioni legati all’industria culturale

• conservazione - modalità e processi innovativi per le attività di restauro/manutenzione e recupero del patrimonio culturale

• fruizione - produzione di innovazione per una gestione integrata dei beni culturali con il territorio

• gestione - sviluppo di strumenti e soluzioni applicative in grado di innovare le attività di gestione di beni e attività culturali

A chi si rivolge?
• imprese costituite da non più di 36 mesi, comprese le cooperative
• team di persone fisiche che vogliono creare un’impresa

2 - Sviluppo delle imprese dell’industria culturale, turistica e manifatturiera

Cosa puoi fare?
Rafforzare la micro, piccola o media impresa dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e del settore manifatturiero tipico locale. I progetti imprenditoriali devono riguardare:
• servizi per la fruizione turistica e culturale
• promozione e comunicazione finalizzate alla valorizzazione delle risorse culturali
• recupero e valorizzazione di produzioni tipiche locali

A chi si rivolge?
Imprese costituite in forma societaria da non meno di 36 mesi, comprese le cooperative

3 - Sostegno al terzo settore che opera nell’industria culturale

Cosa puoi fare?
Realizzare progetti imprenditoriali per la:
• gestione e fruizione degli attrattori e delle risorse culturali del territorio
• animazione e partecipazione culturale

A chi si rivolge?
Imprese e soggetti del terzo settore:
• Onlus di diritto
• Onlus iscritte all’anagrafe dedicata
• imprese sociali

Le agevolazioni: 

Finanziamento agevolato a tasso zero e contributo a fondo perduto sulle spese ammesse, con una premialità aggiuntiva per giovani, donne e imprese con rating di legalità.

Gli incentivi, concessi nell’ambito del regolamento de minimis, possono coprire fino all’80% delle spese totali, elevabili al 90% in caso di premialità.

Scarica la Mini-guida

Sito web di Invitalia

 

martedì 20 settembre 2016

Premio europeo per soluzioni IT riutilizzabili nella Pubblica Amministrazione

Nelle Pubbliche Amministrazioni europee si fa uso di innumerevoli soluzioni IT che potrebbero essere facilmente riutilizzate da altre amministrazioni pubbliche. 
Il riutilizzo di soluzioni IT moderne, testate e di qualità permetterebbe alle pubbliche amministrazioni di fornire a cittadini e imprese servizi migliori, più veloci e meno costosi, aumentando nel contempo l’interoperabilità tra i sistemi a livello europeo.
Per individuare e promuovere la visibilità e il riutilizzo di soluzioni e servizi IT comuni nel settore pubblico, la Commissione europea, con il supporto del programma ISA², ha lanciato il contest  “Sharing and Reuse Awards”, che intende premiare le pubbliche amministrazioni che hanno sviluppato e condiviso soluzioni e servizi IT di successo.

Possono partecipare al contest unicamente le Pubbliche Amministrazioni degli Stati membri dell'UE o paesi EFTA che abbiano sviluppato soluzioni IT (vale a dire software open source o servizi condivisi)  già riutilizzate da altre pubbliche amministrazioni e con un potenziale di più ampio riutilizzo.

I candidati possono concorrere per una delle 4 categorie in gara:

- amministrazioni transfrontaliere
- amministrazioni nazionali
- amministrazioni regionali
- amministrazioni locali

Per ciascuna categoria verranno conferiti 2 premi, rispettivamente pari a 15.000 € (1° premio) e 10.000 € (2° premio).  Complessivamente saranno assegnati premi per un totale di 100.000 €.

Le candidature per partecipare al contest devono essere presentate entro il 28 ottobre 2016.
 
Per maggior informazioni: ec.europa.eu/isa

Bando Sodalitas Social Innovation per le Organizzazioni Nonprofit



Sodalitas Social Innovation (SSI) è il programma che Fondazione Sodalitas ha ideato per migliorare in modo diffuso la capacità progettuale del Terzo Settore, permettendo alle imprese di agire verso il Nonprofit non come mero donatore, ma come partner in grado di contribuire allo sviluppo di progetti sociali innovativi e con un elevato livello di sostenibilità economica.

Possono partecipare a Sodalitas Social Innovation le Organizzazioni Nonprofit giuridicamente costituite in Italia.

Il tema delle partnership sarà al centro dell’edizione 2016, le Organizzazioni Nonprofit partecipanti saranno chiamate a focalizzarsi sugli elementi innovativi, le competenze e i bisogni a cui dare risposta nell’individuare il partner con cui realizzare il proprio progetto sociale.

I progetti candidati possono essere sviluppati sia sul territorio nazionale che internazionale.

Categorie del bando:

1. cooperazione internazionale: sicurezza alimentare, aiuto ai paesi in via di sviluppo. Progetti che si concretizzino nei Paesi del Sud del mondo, mirati a garantire l’accesso alle risorse alimentari delle popolazioni e a migliorare le condizioni di vita nei Paesi stessi;

2. inclusione sociale: lotta alla povertà e all’emarginazione, inclusione attraverso lo sport, inclusione attraverso la digital education. Progetti volti a favorire l’inclusione sociale di soggetti svantaggiati ed emarginati, programmi di emergenza a contrasto di povertà e indigenza, programmi di formazione rivolti a categorie deboli;

3. salute sul territorio: educazione e prevenzione, accessibilità alle cure, assistenza e supporto alle famiglie. Progetti che prevedano interventi nel campo della Salute, secondo un modello di sanità declinata nelle strutture territoriali, in ogni fase del disagio o della malattia: prevenzione, cura, supporto successivo;

4. occupabilità: neet, riqualificazione/riconversione, aiuto all’autoimprenditorialità. Progetti che abbiano come obiettivo la creazione di condizioni per una migliore e maggiore occupabilità, anche attraverso la formazione di giovani inoccupati e lavoratori disoccupati.

Tutti i progetti candidati saranno inseriti in un Database pubblico sul sito www.socialinnovation.sodalitas.it dal quale le imprese interessate avranno la possibilità di individuare il progetto in linea con le loro richieste.

Per le Organizzazioni vincitrici sono in palio Premi Speciali offerti dalle imprese promotrici. Per i finalisti inoltre un percorso formativo mirato e la possibilità di ottenere supporto e consigli da parte di Fondazione Sodalitas e delle imprese promotrici del progetto, così da poter strutturare le proprie iniziative in maniera efficace.

Scadenza: 28 ottobre 2016

Per maggiori informazioni: www.sodalitasocialinnovation.it

sabato 10 settembre 2016

CORSO ONLINE DI EUROPROGETTAZIONE - TECNICHE E METODI

Scopri anche tu il nuovo CORSO ONLINE di EUROPROGETTAZIONE, Tecniche e Metodi per finanziare con successo i tuoi progetti utilizzando i Fondi europei.


Il Corso, ideato e realizzato da Prodos Academy, offre un programma formativo completo sui Fondi europei 2014-2020 e le modalità di redazione delle proposte progettuali in risposta ai bandi dell'Unione europea.

Il corso è strutturato in 4 Moduli formativi, acquistabili anche separatamente, per un totale di 30 video-lezioni, accessibili 24 h su 24 da PC, smartphone e tablet.

Modulo 1 - I fondi europei 2014 - 2020. La panoramica delle opportunità

Modulo 2 - Tecniche e metodi per la redazione e la gestione delle proposte progettuali

Modulo 3 - Tecniche e metodi per la redazione del budget e la gestione finanziaria del progetto

Modulo 4 - Partnership, lobby e comunicazione

Per maggiori informazioni Scarica qui il programma dettagliato del corso

I punti di forza di questo corso sono:

- Accessibilità 24 h su 24, da qualsiasi dispositivo (PC, smartphone e tablet);

- Faculty di eccellenza: 9 Docenti e professionisti esperti del settore;

- Slides e Documenti utili scaricabili online;

- Servizio tutoring tramite chat con risposta entro 24h;

- Test online di valutazione finale;

- Attestato di partecipazione al termine del corso.

Utilizza il Coupon di Obiettivo Europa per ottenere un ulteriore sconto del 12% (C001OBEU) sul prezzo d'acquisto.
 
Per maggiori informazioni e per iscriverti al Corso utilizzando il Coupon sconto, accedi al sito di Obiettivo Europa www.obiettivoeuropa.com

Bando COSME: Sviluppo della capacità imprenditoriale per i giovani migranti

C'è tempo fino al 30 novembre 2016 per partecipare al Bando europeo per lo Sviluppo della capacità (capacity building) imprenditoriale per i giovani migranti, pubblicato nell'ambito del programma COSME.

La presente azione prevede:

-    l'organizzazione di corsi di formazione (per esempio sull'imprenditorialità, business planning, aspetti legali relativi alla costituzione di un'impresa e relativa assunzione di personale, ecc);

  -  attuazione di attività di mentoring per gli imprenditori migranti e potenziali imprenditori.

L'obiettivo delle attività di cui sopra è quello di aiutare i migranti a diventare imprenditori e a creare imprese di successo (generatori di profitto e/o con obiettivi sociali).

Questa azione riunirà le organizzazioni di diversi paesi che stanno già lavorando sul terreno per aiutare i migranti ad avviare la propria attività indipendente. Queste organizzazioni saranno incoraggiate a condividere le loro metodologie e di costruire sulle migliori pratiche esistenti, al fine di migliorare ed ampliare i servizi che offrono ai migranti.

A titolo di esempio, possono partecipare al bando:

- Autorità pubbliche e amministrazioni pubbliche (a livello nazionale, regionale o cittadino);
- Camere di commercio e industria e organismi analoghi;
- Associazioni di imprese e Eeti di sostegno alle imprese;
- Organizzazioni di sostegno alle imprese e incubatori;
- ONG, organizzazioni non-profit, associazioni e fondazioni che lavorano con i migranti;
- Fornitori di istruzione e formazione (pubblici e privati).

Il contributo comunitario potrà coprire dino all'85% dei costi totali del progetto. L'importo massimo della sovvenzione per progetto è di 537.500 euro

Scadenza: 30 novembre 2016

» Scheda bando

Conosci già il nostro Servizio di Monitoraggio Bandi ?
Tutte le informazioni sul sito www.obiettivoeuropa.it

mercoledì 7 settembre 2016

Bando di gara per lo sviluppo delle capacità nell'ambito della rete Enterprise Europe e sostegno agli associati per l'innovazione nelle PMI

L'Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese (EASME) ha pubblicato il presente bando di gara per servizi di formazione in gestione aziendale e dell'innovazione: sviluppo delle capacità nell'ambito della rete Enterprise Europe e sostegno agli associati per l'innovazione nelle PMI.

La gara d'appalto riguarda la prestazione di servizi di formazione nel settore della gestione dell'innovazione e della gestionale aziendale/dell'innovazione industriale. L'obiettivo è quello di migliorare le conoscenze e le competenze relative alla gestione dell'innovazione in 2 diversi gruppi destinatari:

— organizzazioni di supporto alle imprese che sono partner nell'ambito della rete Enterprise Europe,

— un gruppo di ricercatori esperti che lavorano temporaneamente nelle PMI nell'ambito degli associati per l'innovazione nelle PMI europee — azione pilota.

Infine, i servizi di formazione prestati contribuiranno a una migliore disponibilità dei servizi di consulenza e delle competenze nella gestione dell'innovazione per le PMI, consentendo loro in tal modo di gestire processi di innovazione in modo più efficace e con un impatto economico più elevato.

Scadenza: 3 ottobre 2016

» Scheda bando

Conosci già il nostro Servizio di Monitoraggio Bandi ?
Tutte le informazioni sul sito www.obiettivoeuropa.it